AROMATERAPIA
   
 

STORIA

Già in Egitto gli oli essenziali venivano usati in cosmetica e per la terapia, come anche in Cina ed in India duemila anni a.C.In seguito anche Greci e Romani li adoperarono per ferite, piaghe ed ustioni.

Utilizzati nel Medioevo e fino all’800 per prevenire le epidemie.

Nel 1928 Gattefossè conferisce il termine aromaterapia, poi sviluppatosi grazie agli studi di Jean Valnet.

PRINCIPI TEORICI
Essendo molto diffusibili gli OLI ESSENZIALI penetrano facilmente,attraverso la pelle, i capillari, l’inalazione.

In base alla volatilità si distinguono in meno volatili (oli di tono base) con effetto rilassante, intermedi (oli di tono medio), e di alto grado di volatilità (oli di tono superiore) i più stimolanti.

Le principali azioni terapeutiche sono quelle disintossicante, sedativa, espettorante, cicatrizzante, stimolante, antimicrobica, antibatterica, antifungina.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE
- malattie respiratorie
- malattie della pelle
- disturbi circolatori
- dolori reumatici e articolari
- cistiti e uretriti
- stress, emotività

N.b. : l’aromaterapia riduce o annulla l’azione dei farmaci omeopatici, mentre non influenza la fitoterapia e l’oligoterapia.

 

   


[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali] [Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]