UNIONE
EUROPEA

Asse F:
Accompagnamento del QCS e dei programmi operativi. Assistenza tecnica.
Misura F.1. spese di gestione, esecuzione, monitoraggio, controllo.
Misura F.2. altre spese di assistenza tecnica.

Misura F.1. spese di gestione, esecuzione, monitoraggio, controllo.
Obiettivi - La finalità di questa misura è quella di fornire all'Amministrazione regionale, titolare del P.O., gli strumenti atti a garantire la gestione del programma operativo, realizzando le iniziative di assistenza tecnica previste a supporto dell'attuazione del programma. Si tratta inoltre di attivare ed adeguare ai nuovi campi di intervento del FSE, le funzioni di monitoraggio finanziario, procedurale e fisico del programma. Descrizione Le tipologie di azioni attivabili in quest'ambito sono, secondo le tre tipologie di attività ammissibili al cofinanziamento indicate dal Regolamento FSE, art. 3:

 
Aiuti alle persone Assistenza a strutture e sistemi Misure di accompagnamento
  · assistenza tecnica alla programmazione ed all'attuazione del P.O., a favore dell'Amministrazione regionale, di quelle provinciali e dei soggetti attuatori · monitoraggio finanziario, procedurale e fisico dei programmi, compresi controlli di audit; · selezione delle iniziative da ammettere a finanziamento · funzionamento del Comitato di sorveglianza del programma  

La Regione può avvalersi, per sostenere le funzioni di monitoraggio e di indirizzo del Comitato di Sorveglianza,della Tecnostruttura delle Regioni per il FSE. Questa ha il compito di assicurare una funzione di informazione finalizzata a favorire il raccordo e il coordinamento degli interventi nei diversi POR, nonché la omogeneizzazione e la messa in valore delle buone pratiche gestionali e di controllo, il confronto dello stato degli impegni e della spesa in relazione agli andamenti finanziari degli altri POR e del piano finanziario del QCS Ob. 3, nonché alle indicazioni di buone pratiche gestionali e di controllo finanziario. L'eventuale affidamento a Tecnostruttura da parte della Regione di questa funzione di assistenza ai lavori del Comitato di Sorveglianza, sarà attuato a fronte di un piano annuale di attività contenente il relativo bilancio preventivo e consuntivo. Tale piano sarà preventivamente concordato con i Servizi della Commissione ed presentato al Comitato di Sorveglianza del PO. Nessun aiuto di Stato ai sensi dell'articolo 87.1 del Trattato verrà fornito nell'ambito di questa misura. La misura verrà realizzata nel periodo 2000-2006.
Tipologie indicative di destinatari: Amministrazione regionale e Amministrazioni provinciali.
Organismo attuatore: Regione Marche e Amministrazioni provinciali.

 

  Misura F.2. altre spese di assistenza tecnica.
Obiettivi - Si tratta di attivare tutte quelle funzioni di assistenza tecnica, monitoraggio, valutazione e accompagnamento indispensabili per l'attuazione del P.O., sia per quanto riguarda l'efficienza interna dei soggetti e dei servizi interni alle Amministrazioni titolari, sia sotto il profilo dell'efficacia esterna, in termini e di misurazione dei risultati e di diffusione dell'informazione e di pubblicizzazione delle opportunità offerte dal Programma e dalle attività da esso previste.
Partendo dalle esperienze maturate nel periodo di programmazione 1994-99, emerge con evidenza la opportunità/necessità di estendere il processo valutativo a tutti i livelli di programmazione e gestione del FSE:
· sia per implementare il sistema regionale di valutazione, come anche quello del monitoraggio fisico e finanziario, non del tutto compiuto nel precedente ciclo;
· e sia per ingegnerizzare procedure e processi del monitoraggio e della valutazione nell'ambito dell'ormai mutato quadro delle competenze delle Regioni e delle Amministrazioni Provinciali che, è bene rammentare, è stato determinato dalla L.R. 2/96, proprio a metà del precedente ciclo.
Quest'ultima riflessione porta a considerare, nella fattispecie, che, mentre la delega delle competenze ha senza dubbio contribuito a render ancor più vicina all'utenza l'offerta formativa, per altro verso ha rappresentato senza dubbio un appesantimento dei dispositivi nei dispositivi di controllo e valutazione, fino ad allora appannaggio unico della stessa Amministrazione Regionale. Alla luce di ciò, e anche in considerazione degli affaticamenti tecnici e procedurali tuttora persistenti, si tratta di accompagnare tutto il sistema delle Autonomie Locali (per armonizzare e integrare procedure, metodi e strumenti, anche tecnologici) verso la definitiva, efficace ed efficiente gestione dei dispositivi summenzionati, al fine di raggiungere i livelli ottimali delle performance del sistema formativo stesso.
Descrizione - Le tipologie di azioni attivabili in quest'ambito sono, secondo le tre tipologie di attività ammissibili al cofinanziamento indicate dal Regolamento FSE, art. 3:
 
Aiuti alle persone Assistenza a strutture e sistemi Misure di accompagnamento
  · valutazione intermedia del P.O.; · realizzazione di valutazioni tematiche su aspetti attuativi, procedurali, amministrativi o altri che abbiano rilevanza per il Programma; · indagini e rapporti tematici su aree di intervento del Programma e sull'andamento del sistema formativo, dell'istruzione e del lavoro, con particolare riguardo alla loro progressiva integrazione; · progettazione e realizzazione di sistemi informativo/informatici, acquisizione di hardware, software e attrezzature specialistiche per la programmazione, gestione, valutazione, monitoraggio, assistenza tecnica, informazione e pubblicizzazione inerenti il Programma. · informazione, sensibilizzazione e pubblicizzazione del P.O., dei suoi risultati e delle buone prassi.

Nessun aiuto di Stato ai sensi dell'articolo 87.1 del Trattato verrà fornito nell'ambito di questa misura. Le azioni previste nell'ambito della misura verranno realizzate nel periodo 2000-2006.
Tipologie indicative di destinatari: Amministrazione regionale e Amministrazioni provinciali.
Organismo attuatore: Amministrazione regionale e amministrazioni provinciali.