UNIONE
EUROPEA
Il Piano
di Sviluppo
Rurale

Piano Svilluppo Rurale approvato a Bruxelles
(qui di seguito l'indice degli argomenti)
chi fosse interessato può visionarlo interamente in formato .pdf clicca qui

Piano di Sviluppo Rurale - Indice

Asse Prioritario I

MISURA A): Investimenti nelle aziende
SOTTOMISURA 1) miglioramento e riconversione delle coltivazioni e delle produzioni animali finalizzati all'attività agricola miglioramento dell'ambiente e delle condizioni di igiene e benessere degli animali (investimenti destinati alle aziende agricole, per produzione e trasformazione di prodotti in azienda)

MISURA B): Insediamento Giovani Agricoltori
(contributo a fondo perduto per il primo insediamento)

MISURA C): Formazione Professionale
(assegni formativi a favore delle aziende agricole e degli operatori forestali)

MISURA D): Prepensionamento

MISURA G): Miglioramento delle condizioni di trasformazione e di commercializzazione dei prodotti agricoli
(ex regolamento 866 per l'agroindustria)

MISURA K): Ricomposizione Fondiaria
(abbattimento del tasso d'interesse dei mutui per l'acquisto dei terreni)

MISURA L): Avviamento dei servizi di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole

MISURA M): Commercializzazione di prodotti agricoli di qualità
SOTTOMISURA 1) valorizzazione dei prodotti della tradizione e di qualità ( contributi per la realizzazione di disciplinari di produzione)
SOTTOMISURA 2) certificazione di qualità (manuale HACCP, manuali di qualità dei sistemi aziendali, predisposizione dei disciplinari di produzione)
SOTTOMISURA 3) sistemi innovativi di commercializzazione (punti vendita di agricoltori associati)

MISURA V): Ingegneria finanziaria (ART. 33 Tredicesimo trattino Reg. (CE) 1257/99)
(Aiuti al Consorzio Fidi per l'agricoltura)

Asse Prioritario II

MISURA E): Zone svantaggiate e zone soggette a vincoli ambientali

MISURA F): Misure agro-ambientali
SOTTOMISURA 1): azioni finalizzate alla conduzione di terreni agricoli secondo tecniche a basso impatto ambientale e protettive dell'ambiente.
SOTTOMISURA 2): azioni finalizzate alla conduzione di terreni agricoli secondo tecniche di produzione biologica e protettive dell'ambiente.
SOTTOMISURA 3): salvaguardia del paesaggio e delle caratteristiche tradizionali dei terreni agricoli. (manutenzione dei terreni forestali abbandonati)
SOTTOMISURA 4): azioni di miglioramento ambientale e colturale a fini faunistici

MISURA H): Imboschimento delle superfici agricole
(forestazione dei terreni agricoli per produzione legna, tartufaie, boschi protettivi)

MISURA I): Altre misure forestali
SOTTOMISURA 1): Imboschimento di superfici non agricole (sistemazioni idraulico forestali con ingegneria naturalistica)
SOTTOMISURA 2): investimenti in foreste destinati ad accrescerne in misura significativa il valore economico, ecologico e sociale (miglioramento dei boschi esistenti, itinerari naturalistici, piani di gestione forestale)
SOTTOMISURA 3): investimenti diretti a migliorare e a razionalizzare il raccolto, la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti della silvicoltura
SOTTOMISURA 4): promozione di nuovi sbocchi per l'uso e la commercializzazione dei prodotti della silvicoltura
SOTTOMISURA 5): interventi per la gestione in forma associata delle foreste
SOTTOMISURA 6): interventi di rimboschimento a seguito di disastri naturali e incendi e misure di prevenzione

MISURA Q): Gestione delle risorse idriche in agricoltura
SOTTOMISURA 1): interventi per la razionalizzazione della gestione delle risorse idriche in agricoltura (opere irrigue, riuso acque reflue a scopo irriguo, recupero dei corsi d'acqua minori)

MISURA T): Tutela dellìambiente in relazione all'agricoltura, alla silvicoltura, alla conservazione delle risorse naturali nonchè al benessere degli animali
SOTTOMISURA 1): monitoraggio ambientale relativamente ai rischi di erosione dei suoli e di inquinamento delle acque superficiali e profonde.

Asse Prioritario III

MISURA N ): Servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale
(Banche del Tempo - Reti di Economia Locale)

MISURA O): Rinnovamento e miglioramento dei villaggi rurali e protezione e tutela del patrimonio rurale
(recupero del patrimonio architettonico minore con finalità non produttive a destinazione pubblica, recupero del patrimonio architettonico di valore da destinare a pubblici servizi nelle zone montane e nei parchi)

MISURA P): Diversificazione delle attività del settore agricolo e delle attività affini al fine di sviluppare attività plurime o fonti di reddito alternative
(Agriturismo)

MISURA R): Sviluppo e miglioramento delle infrastrutture rurali connesse allo sviluppo dell'agricoltura
(miglioramento dei pascoli, risanamento delle reti di distribuzione idrica e viabilità minore rurale)

MISURA S): Incentivazione attività turistiche e artigianali
(attività artigianali e di servizi nelle aziende agricole).