Interrogazione sulla diffusione della produzione
di energia elettrica di origine eolica nelle Marche

Interrogazioni

Gruppo Verdi
Consiglio
Regionale
delle
Marche

Considerato che la produzione di energia elettrica di fonte eolica ha ormai raggiunto ottimi livelli di competitività rispetto alle forme di produzione tradizionale (combutibili fossili);
Che questa tecnologia ha trovato grande sviluppo nell'Unione Europea con punte di eccellenza in Danimarca, dove nonostante le grandi riserve di combustibili fossili gassosi posseduti dal paese, si preferisce produrre energia elettrica dal vento ed esportare il gas naturale;
Che l'energia elettrica di fonte eolica in Danimarca supera un decimo della produzione nazionale;
Che in Italia il regime di monopolio della produzione di energia elettrica sta gradualmente allentandosi, offrendo le condizioni per recuperare il tempo perduto grazie a nuove iniziative imprenditoriali private;
Che la produzione di energia eolica costituisce una opportunutà per le zone montane appenniniche, che sono caratterizzate dalla costante presenza di venti e dalla ridotta presenza di insediamenti incompatibili con le eventuali centrali eoliche,
Che esiste da parte degli enti locali della zona appeninica un favorevole atteggiamento nei riguardi della realizzazione di impianti eolici;
Che l'interconessione con la rete elettrica è particolarmente favorevole, poichè l'Appennino è attraversato, in direzione Nord Sud, dalla dorsale appenninica, la principale linea ad alta tensione del paese.
VISTO che l'Italia ha sottoscritto gli impegni relativi alla riduzione delle emissioni in atmosfera di gas serra e non ha ancora raggiunto gli obiettivi prefissati, al contrario di altri partener europei che hanno incentivato fortemente la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile;
che nelle Marche, in alcuni Comuni dell'Appennino, sono stati presentati progetti di produzione di energia eolica, che potrebbero aprire la strada ad una più ampia diffusione dei generatori eolici e che alcuni di questi progetti necessitano di una autorizzazione regionale che non è stata rilasciata nè motivatamente negata, come previsto dalle norme sui tempi massimi dei procedimenti amministrativi.
CONSIDERATO che progetti fondati sulla energia non rinnovabile, a forte impatto ambientale, quali la centrale API di Falconara e la Turbogasa di Jesi, sono state giustificate in passato con la necessità di incrementare la produzione di energia elettrica nelle Marche;
Che recentemente con un bando sono stati destinati dalla Giunta Regionale 2.170.917.000 di lire per le energie rinnovabili, inclusa l'energia eolica.
IL SOTTOSCRITTO CONSIGLIERE REGIONALE MARCO MORUZZI PRESIDENTE DEL GRUPPO VERDI,
INTERROGA il Presidente della Giunta Regionale per conoscere se:
1. la Regione Marche intenda autorizzare i progetti eolici già presentati.
2.intenda incentivare la diffusione su larga scala dell'energia elettrica di origine eolica e con quali strumenti concreti.