La mozione sulla Carta della Terra e sulle tematiche presentate da Gorbaciov nella sua recente visita.
La mozione è stata firmata da tutti i consiglieri regionali

NEWS

Federazione
Nazionale
dei VERDI

Questa mozione per L'ADESIONE ALLA CARTA DELLA TERRA , č stata firmata dai consiglieri rappresentanti tutti i partiti presenti in Consiglio Regionale Il Consiglio Regionale delle Marche A seguito della visita nella Marche di una delegazione internazionale, guidata dal premio Nobel per la pace Mikhail Gorbaciov, dei promotori della Carta della Terra, con lo scopo di presentare e raccoglire adesioni su questo documento da portare in discussione alle Nazioni  Unite. Considerato che negli ultimi decenni č diventata forte l'esigenza di affiancare alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo un testo tendente a codificare i nuovi principi capaci di regolare i temi dello sviluppo riconciliando uomo e natura. Che la Carta č un documento di respiro internazionale sullo sviluppo sostenibile e la conservazione dell'ambiente e che dedica particolare attenzione al rispetto delle comunitā viventi, all'integritā ambientale, alla giustizia sociale ed economica, alla pace nel mondo e considera fondamentale il ruolo che le attivitā economiche ecologicamente compatibili possono sviluppare per favorire il benessere delle popolazioni. Che la Carta della Terra, dopo una impegnativa fase di elaborazione, che ha visto protagoniste personalitā di tutto il mondo, č stata approvata nel marzo 2000 nella sede dell'UNESCO a Parigi e che il 2 luglio il documento č stato ufficialmente presentato nella cittā di Urbino con il patrocinio del Presidente della Repubblica e una straordinaria e qualificata adesione di autoritā del mondo civile, religioso, politico ed economico. Che l'associazione Green Cross International, che oltre al presidente Gorbaciov raccoglie autorevolissime personalitā internazionali della societā civile e del mondo religioso, tra le quali il Metropolita Pitirim del Patriarcato di Mosca ed il premio nobel Rita Levi Montalcini che hanno partecipato personalmente alle iniziative svoltesi nelle Marche, sta sviluppando in tutto il mondo una meritoria azione di promozione a favore di un dialogo mondiale su valori ed etiche globali. Che nel corso dell'incontro svoltosi a Loreto al premio Nobel Mikhail Gorbaciov č stata ufficialmente consegnata la Carta di Fonte Avellana, un documento che vede la Regione Marche tra i promotori e che ha delineato per i territori montani dell'Appennino principi ed obiettivi per l'affermazione dello sviluppo ecologicamente sostenibile in piena sintonia con la Carta della Terra. Aderisce ufficialmente alla Carta della Terra impegnandosi ad adottarla come riferimento per il proprio lavoro legislativo ed in particolare nella redazione del nuovo Statuto delle Marche. Impegna la Giunta Regionale a sviluppare uno specifico programma di educazione ambientale, in collaborazione con i promotori, volto ad accrescere nelle scuole la conoscenza della Carta della Terra. Invita tutti gli enti locali della Regione ad aderire alla Carta della Terra.Fa proprio l'appello rivolto alle Nazioni Unite perchč sia convocata unaspeciale sessione dell'assemblea dell'ONU per discutere ed approvare la Carta della Terra.
Ancona, 3 luglio 2001


[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali] [Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]