MOZIONE

 


18/03/2003

Il Consiglio Regionale delle Marche

Riconosce

Nell'agricoltura, nei territori rurali e nelle attività agroalimentari di filiera un fattore costitutivo primario per la salvaguardia e la qualificazione dell'ambiente naturale, per la tutela e la valorizzazione delle risorse idriche, per la salubrità dell'alimentazione e per l'assetto socio-economico dei territori interni, nella regione Marche come in tutto il Paese;

Condivide


L'obiettivo di espandere nella società, e nelle relative attività di informazione e comunicazione, la consapevolezza di tale primato;
Si impegna
A sollecitare, sostenere e promuovere con impegno politico coerente - in corrispondenza dei diversi livelli di responsabilità - a livello regionale, nazionale e comunitario, soprattutto in considerazione della riforma in corso della Politica Agricola Comune (PAC), che investe direttamente settori portanti dell'agricoltura regionale, quali in particolare le colture cerealicole e gli allevamenti zootecnici, questioni che acquisiscono una ancor più incalzante problematicità alla luce degli sviluppi degli accordi quadro sul commercio mondiale (WTO);

Ribadisce


In particolare la centralità di un forte assetto federalista dello Stato, corredato di adeguate e certe risorse finanziarie, in funzione di parti politiche agricole regionali, pur nel contesto di un equilibrato rapporto tra Regioni e MiPaf, che consenta il necessario potere negoziale dell'Italia in sede comunitaria;
Individua
Nella centralità delle politiche per lo sviluppo aziendale e imprenditoriale del sistema agricolo e rurale, per il ricambio generazionale e l'apertura ai processi di internazionalizzazione, un ulteriore pilastro per la difesa, la tenuta e lo sviluppo - nella qualità e nell'eccellenza - del settore agroalimentare;

Riconosce


Pertanto l'importanza fondamentale delle prassi di dialogo e di concertazione fra le istituzioni di ogni livello e le associazioni di rappresentanza del mondo agricolo, individuando in queste politiche il presupposto per una larga condivisione delle scelte e delle finalità in materia agricola, rurale e agroalimentare. In base alle considerazioni fin qui esposte, il Consiglio Regionale delle Marche

Esprime


Condivisione dei temi e delle proposizioni sopra richiamate riprese nella manifestazione nazionale indetta dalla Confederazione Italiana Agricoltori (CIA) per il 21 marzo a Roma, ritenendola - al pari di iniziative analoghe di altre associazioni agricole - un importante contributo di valenza nazionale all'affermazione del ruolo delle imprese agricole e degli ambienti rurali, in Italia come nell'Europa comunitaria.



[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali]
[Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]