Dare un futuro all'umanità
dare un futuro alla terra

La carta della terra rappresenta non solo le paure di tutti noi legte alla crisi ambientale, con cui ci stiamo confrontando, ma anche le speranze di tutti noi per il superamento della stessa attraverso un lavoro collettivo, ed ancora il ruolo chiave che possiamo ricoprire nel futuro per armonizzare le nostre relazioni con la natura. Il cammino per la Carta della Terra ha mostrato delle difficoltà e noi dovremo fare del nostro meglio. Possiamo però essere orgogliosi dei risultati raggiunti dalle nostre menti e dai nostri cuori. La Carta della Terra si differenzia dagli altri documenti perchè è il risultato del lavoro dei pensieri, delle speranze e dei sogni di migliaia e migliaia, se non di milioni, di persone e non di una particolare commissione o di un particolare gruppo di persone, L'input, il pensiero di coloro che hanno creato questo documento parola per parola, dovrebbe essere ricordato da igliaia di persone. il lavoro è stato comletato, ma la parte più dura, difficile del lavoro è ancora davanti a noi. La Carta della Terra deve aiutare le persone a capire la gravità reale della crisi ambientale e a comprendere che la loro posizione, le loro azioni faranno la differenza e determineranno il cambiamento degli atteggiamenti di tutti noi verso la natura. Discutiamo di molti argomenti e teniamo conferenze che hanno come tema principale il Nuovo Millennio, ma spesso, molto spesso, ci dimentichiamo del punto più importante in agenda per il XXI Secolo: i temi e le sfide ambientali. Tutti noi dobbiamo prima comprendere questo e solo poi potremo fare molto. La Carta della Terra è un documento molto importante, ha un'importanza morale, etica e politica. Tutti coloro, le cui azioni hanno conseguenze ambientali (politici, imprenditori, ricercatori, militari), dovrebbero armonizzare le proprie azioni con i principi della Carta della Terra. La Carta della Terra riguarda tutti noi, ogni singola persona, la nostra vita personale, quella delle nostre famiglie, delle nostre città e delle nostre regioni.Sfortunatamente la globalizzazione fino ad oggi ha fatto sì che il ricco divenisse più ricco e che i poveri aumentassero di numero. Quello che abbiamo sentito oggi e ciò che abbiamo ascoltato nel corso dei nostri incontri e delle nostre discussioni, durante il lavoro sulla Carta della Terra prova che i problemi, che si spera che la Carta della Terra risolva, hanno bisogno di nuovi approcci e di una nuova leaderschip, non solo politica. Tutti noi dobbiamo ottenere molto e cambiare molto. Green Cross parteciperà concretamente alla realizzazione dei princii della Carta della Terra e di Rio de Janeiro. Mi riferisco a tutti i nostri progetti, dai più grandi ai più piccolo, inclusi l'eliminazione della armi chimiche così come i progetti sull'acqua potabile. Sono convinto che una delle sfide più importanti che ci troviamo ad affrontare oggi sia la costituzione di un nuovo sistema di valori, perchè la Natura può vivere senza di noi ma noi non possiamo vivere senza la Natura. Se insistiamo con il consumismo come una nuova utopia, a un certo punto la Natura rifiuterà tale sistema proprio come la diversità culturale e il bisogno di libertà personale hanno rifiutato il sistema totalitario. Abbiamo bisogno di proteggere la Natura per noi stessi oltrechè per la sua tutela.Dopo tutto, molti di noi già vivono in zone urbane con aria malsana e già una persona su due sul pianeta ha accesso solo ad acqua di cattiva qualità Alcuni mettono in dubbio che viviamo una situazione di crisi, ma dalla conoscenza dei problemi ambientali che ho acquisito durante gli anni passati posso affermare con certezza che la crisi esiste veramente e che rappresenta un vero pericolo per la sopravvivenza del genere umano. Se riusciamo a contrastare l'emergenza ambientale mondiale e a vivere in armonia con la natura , possiamo affrontare altre questioni; se falliamo, non avrà senso prenderle in considerazione. Questo è il problema numero uno da affrontare in questo nuovo secolo. Dobbiamo essere crudelmente realisti oggi per poter essere ottimisti nel fututro. La conoscenza dei limiti fisici del pianeta porta nuove responsabilità al genere umano: dobbiamo riconoscere il bisogno di profondi cambiamenti sociali, economici, scientifici, tecnici e politici. Se accettiamo una situazione in cui solo pochi vivono a spese di molti, non possiamo aspettarci niente di buono dal futuro.
Mikhail Gorbaciov

Speciale Gorbaciov nelle Marche:
- Carta della Terra (download formato .rtf)
- Dichiarazione di Urbino 
- L'incontro di Lunedì' 2 Luglio ad Urbino


[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali] [Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]