Agli Organi
Di Informazione
Loro Sedi

COMUNICATO STAMPA
“ Dopo l’ incidente alla raffineria API ( Ancona) i Verdi ed i cittadini smascherano il tentativo di nascondere la presenza di petrolio in mare”

La magistratura interviene dopo la segnalazione del capogruppo dei Verdi in Consiglio Regionale Marco MORUZZI e apre un fascicolo per reato d’inquinamento del mare a carico della raffineria API di Falconara per sversamento nell’Adriatico di sostanze bituminose fuoriuscite da un serbatoio che ne conteneva oltre 500 tonnellate.

Il provvedimento fà seguito alla consegna al Pubblico Ministero di un video nel quale si documentava che subacquei alle dipendenze dell’azienda - API - stavano prelevando dal fondale grossi blocchi di bitume.

Moruzzi mette sotto accusa anche l’ARPAM che aveva attestato l’assenza di tracce di bitume negli scarichi a mare della raffineria e nel litorale antistante l’impianto ed addirittura dal punto in cui per giorni è stata svolta quella che MORUZZI ha definito piu’ che una bonifica clandestina, una sottrazione di prove per il pieno accertamento dei fatti. Nei dieci giorni nessuno ha controllato che cosa accadeva sott’acqua al riparo da occhi indiscreti, dato che la raffineria gode di una ordinanza che impedisce di avvicinarsia meno di un chilometro al ponte petroli.

Solo grazie al dettagliato dossier dei Verdi sono stati smascherati i rapporti ARPAM che minimizzano e depistano anche di fronte al continuo arrivo sulle spiagge di chiazze di bitume.

Ancona, 20.09.2004

Gruppo Verdi

Consiglio Regionale delle Marche

(Marco Moruzzi)


[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali] [Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]