UN CONVEGNO SU "UN NUOVO MODO

DI ILLUMINARE"

 


 



Il Consiglio regionale ha approvato una legge (n.10/2002), presentata dal consigliere regionale, Marco Moruzzi, riguardante "Misure urgenti in materia di risparmio e contenimento dell'inquinamento luminoso". La legge è stata considerata dagli esperti del settore una delle più avanzate e se applicata correttamente rivoluzionerà l'illuminazione dei nostri Comuni.
L'Unione Astrofili Italiani e Cielo Buio, associazioni che da anni sono impegnate nella lotta contro quell'alone diffuso che sovrasta il panorama notturno, hanno lanciato un grido d'allarme "Stiamo perdendo il nostro cielo notturno e la visione delle stelle, insostituibile stimolo al sapere scientifico, importante riferimento per i marinai e fonte d'ispirazione di poeti.
La Regione Marche ha ascoltato questo grido d'allarme degli astrofili ed ha inserito nella legge la definizione di "inquinamento luminoso dell'atmosfera", che è: ogni forma di irradiazione di luce artificiale che si disperda al di fuori delle aree a cui essa è funzionalmente dedicata, in particolare modo, se orientata al di sopra della linea dell'orizzonte
Quando gli impianti d'illuminazione non vengono montati correttamente e dirigono buona parte dei raggi luminosi verso il cielo anziché sul suolo si produce un inutile spreco di energia.
E' stato dimostrato che l'inquinamento luminoso comporta delle alterazioni ai principali cicli naturali, tra cui la fotosintesi clorofilliana. Le piante modificano il ciclo giorno-notte mentre gli animali cambiano le loro abitudini di vita.
Ridurre l'inquinamento luminoso comporta per i Comuni un risparmio energetico ed economico compreso tra il 30 e il 40 % rispetto agli attuali consumi..
L'obiettivo della legge non è quello di oscurare le città, ma al contrario di illuminarle meglio ed a minor costo.
Su questo tema verrà organizzato dalla Associazione Cielo Buio, dall'Unione Astrofili e dall'International Dark Sky Association, copn il patrocinio della Regione Marche, un Convegno sul tema "UN NUOVO MODO DI ILLUMINARE" il giorno 14 febbraio 2003, ore 14.30, nella Sede dell'Università degli studi di Ancona - Aula G2 di Brecce Bianche-Monte Dago.
Il Convegno è stato organizzato dopo l'approvazione della legge regionale che impone nuovi criteri per progettare la luce sul territorio e per riqualificare gli spazi luminosi delle nostre città, mettendo al centro dell'attenzione l'uomo e l'ambiente.
Oltre al consigliere regionale Marco Moruzzi, che illustrerà la legge regionale contro l'inquinamento luminoso, saranno presenti molti esperti del settore:
- On. Valerio Calzolaio: "Proposte di legge quadro nazionale sull'inquinamento luminoso"
- dott. Fabio Arcidiacono: "Inquinamento luminoso come e perché una legge".
- Ing. Diego Bonata (Presiedente Cielo Buio): "Strumenti e metodi per il rispetto della L.R.10/2002
- Ing. Ruggero Guanella: "Progettazione efficiente e di qualità. Il piano della luce di Monza"
- Arch. Margherita Suss (Politecnico di Milano): "Luce e scenografia urbana"
- Avv. Mario Di Sora. "L'esempio di Frosinone"
- Ing. Alessandro Battistini: "L'evoluzione degli apparecchi di arredo urbano"
- Ing. Robert Puto: "La precisazione del dato fotometrico, valore aggiunto alla progettazione"
- Ing. Aldo Di Pietro: "Le nuove prospettive nell'illuminazione urbana ed extraurbana"

 



[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali]
[Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]