SIROLO: UN “PRG CANAGLIA”.

 


16/04/2003



Sei giorni dopo l’approvazione del nuovo PRG di Sirolo (il precedente risaliva a 20 anni fa) l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Misiti lo ha cancellato riapprovandone un altro che aumenta le nuove edificazioni da circa 190.000 metri cubi a 336.000!
Era il 17 settembre 2001 e grazie all’entrata in vigore della Legge Regionale 19/2001 il Comune ha legittimato l’assalto alle pendici del Conero, dove da decenni non si facevano nuove lottizzazioni.
La Legge Regionale, contro cui i Verdi si sono sempre battuti, ha tolto alle Provincie la possibilità di impedire anche le più vergognose cementificazioni ed oggi ne raccogliamo i primi velenosi frutti.
In questi giorni il Consiglio Comunale di Sirolo, in attuazione del nuovo “PRG canaglia” ha approvato due lottizzazioni a monte della strada provinciale del Conero:
- Ditta Helias Srl in via Montegrappa, adiacente al mai realizzato villaggio Barbadoro.
- Ditta Canuti Amabilia (moglie del sindaco Misiti) via Monte Conero in posizione ancor più delicata sotto il profilo paesaggistico.
Questo PRG attribuisce edificabilità ad aree di proprietà di alcuni politici sirolesi o di loro familiari o parenti, tanto e vero che in consiglio comunale gli stessi non potuto votarlo per incompatibilità.

Esemplare è il caso dell’area di Giovagnoli Nicola (assessore al bilancio) ed altri, la Provincia aveva ritenuto inedificabile l’area, ma il nuovo PRG non più sottoponibile al controllo della Provincia grazie alla LR19/01 ha assegnato 8000 metri cubi.

I Verdi chiedono di interrompere l’aggressione al Conero, bloccando almeno le nuove edificazioni a monte della strada provinciale, opere che riaprono la corsa alla cementificazione nelle zone fino a ieri ritenute inviolabili.

Chiediamo le dimissioni del sindaco Misiti, che vuole sacrificare le bellezze naturali di questa parte della Riviera del Conero, senza tenere conto del conflitto di interessi e del legittimo sospetto che tale operazione può far sorgere tra i cittadini.
Chiediamo al Presidente della Giunta Regionale un percorso preferenziale per cambiare subito la L.R. 19/01
Sollecitiamo una mobilitazione di tutti i cittadini, delle associazioni culturali ed ambientaliste e delle forze politiche che ancora credono nella salvaguardia del territorio come investimento per le future generazioni ed interesse collettivo da tutelare.


Federazione Verdi Marche

Gruppo Consiliare Verdi Regione Marche


Federazione Verdi Provincia Ancona

Associazione Verdi Conero



[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali]
[Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]