Farine per alimentazione animale
Dopo il Belgio, la Francia.... a quando l'Italia?

Dalla Francia un documento inquietante:
Farine destinate all'alimentazione animale, gravi anomalie.
si tratta di una analisi condotta dall'ente pubblico di repressione frodi francese su una serie di aziende dove si fabbricano prodotti destinati all'allevamento dei bovini, maiali, volatili:
in sostanza le materie prime utilizzate sono (sembra incredibile, ma verificate il documento originale in francese...):
- ossa animali
- pelli delle carcasse macellate

- farine di piume

- sangue

- oli provenienti dal trattamento delle acque della stazione di depurazione fisico-chimico che recuperano tutte le acque utilizzate compreso quelle delle fosse settiche dei sanitari e le acque recuperate dopo sedimentazione dei fanghi della stazione di depurazione biologica

- scarichi di ogni sostanza grassa, compresi quelli provenienti dalle officine di manutenzione automezzi, impianti di lavaggio camion, pulizia dei laboratori di cottura scarti ecc.

Da notare che la quantità trattata di materie prime  di una di queste aziende è di 42.000 tonnellate per anno...un'altra 150.000 ton/anno...un'altra 2500 ton per settimana (all'anno sono + di 90.000 ton...)
Ragazzi, finiscono tutte nelle pance degli animali che NOI mangiamo !!!
Ma possiamo continuare a mandare giù questi bocconi ?


[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali] [Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]