Parco Sasso Simone e Simoncello
Luoghi di Interesse e Centri Visita

Parco Faunistico
Il Parco Faunistico si trova in località Pian dei Prati, al margine orientale della cerreta dei Sassi; lungo la strada che da Carpegna conduce a San Sisto c'è una strada secondaria sulla destra che, percorsa per circa 500 metri, conduce al Parco Faunistico; questo è compreso in un'area di 5,5 ettari e presenta prati, zone con cespugli di biancospino, ginestre e prugnoli, siepi e piccoli boschetti, a lato del torrente Seminico. Il percorso all'interno del Parco Faunistico comprende tre tappe fondamentali: la prima riguarda la conoscenza degli animali domestici da bassa corte come capre, pecore, muli, animali dai quali un tempo, le famiglie contadine della zona, ricavavano latte, carne e forza lavoro, risorse fondamentali al sostentamento quotidiano. La seconda tappa consente ai visitatori l'osservazione ravvicinata di animali selvatici tenuti in libertà per tutto il Parco Faunistico: i caprioli hanno di che nutrirsi nelle radure e nel sottobosco mentre rane, rospi, tritoni trovano il loro ambiente naturale negli stagni disposti lungo il sentiero. Il percorso si conclude con l'arrivo ad un punto di osservazione esterno al Parco Faunistico da dove, con un po' di fortuna e osservando un comportamento del tutto rispettoso della quiete del luogo, è possibile osservare i cinghiali in completa libertà alla ricerca nel terreno di bulbi, tuberi e ghiande o impegnati in un salutare bagno di fango per la pulizia corporale. All'interno del Parco Faunistico sono stati sistemati anche alcuni punti di osservazione, con panchine e cestini per la raccolta di rifiuti e numerose cassette nido per i passeriformi che nei cespugli dell'area trovano grande varietà bacche. Il Parco Faunistico di Pian dei Prati sarà completo e visitabile a partire dall'estate del 2000; è ideale per la visita di scolaresche e per le famiglie prevedendo un percorso a piedi breve e senza alcuna difficoltà. Per ulteriori informazioni si può telefonare all'Ente Parco del Sasso Simone e Simoncello al numero 0722 770073 o al Centro Visite di Ponte Cappuccini al numero 0722 75350.



Giardino botanico
Il giardino botanico di San Silvestro è situato a Ponte Cappuccini, nel Comune di Pietrarubbia, di fronte al Centro Visite ed adiacente al Convento dei Frati Cappuccini. Si tratta di una piccola superficie che, oltre ad un'area di sosta sistemata dall'Ente Parco, ospita già da diversi anni un patrimonio vegetale autoctono composto da piante arboree ed arbustive oltre che da diverse essenze erbacee.
L'Ente Parco ha rivalutato questo giardino botanico aggiungendo a quelle già presenti altre specie vegetali tipiche dell'ambiente naturale dell'Area Protetta; inoltre sono stati posizionati una serie di pannelli didattici, in grado di fornire immediatamente alcune notizie sulle principali piante presenti in modo da stimolarne la ricerca all'interno del giardino, ed i cartellini utili al riconoscimento delle varie specie. Nel giardino botanico troviamo piante arbustive come il corniolo, il biancospino, il ginepro comune e quello rosso, la rosa selvatica, il prugnolo, il sambuco, lo scotano e lo spino cervino; tra le specie arboree sono da citare il nocciolo, il cerro, la roverella, l'orniello, il frassino, l'olmo comune, l'acero riccio, l'acero campestre e quello montano, il pero selvatico, il nespolo, il carpino nero, il maggiociondolo, il ciavardello, il sorbo montano e quello degli uccellatori, il tasso e l'agrifoglio oltre a numerose altre specie. All'interno del giardino botanico sono state sistemate anche diverse cassette nido per uccelli; questi trovano qui un ambiente ideale per la nidificazione, ricco di frutti e bacche di cui nutrirsi. l'ingresso al giardino botanico di Pietrarubbia è gratuito; è visitabile tutti i giorni e per informazioni e per visite guidate ci si può rivolgere al vicino centro visite (0722 75350) oppure telefonare direttamente alla sede del Parco al numero 0722 770073.

Centri Visita
Centro Visite
Via Montefeltresca 157, Ponte Cappuccini
tel. e fax 0722-75350

Nell’Aprile 1998 è stato inaugurato a Pietrarubbia il I° Centro Visite del Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello. Nel suo primo anno il Centro Visite ha ospitato una Mostra itinerante dal titolo "VIVA IL LUPO" realizzata dal WWF Emilia Romagna e dal WWF Marche grazie al contributo dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Marche; la Mostra ha avuto oltre un migliaio di visitatori tra cui molte scuole della Provincia di Pesaro e Urbino.

I giorni 28 e 29 Novembre 1998 hanno rappresentato una data storica per il Centro Visite; si è svolto qui infatti un Convegno Nazionale sul Lupo che ha richiamato a Pietrarubbia i maggiori esperti nazionali del predatore appenninico, tra i quali il Prof. Boitani dell’Università la Sapienza di Roma, il Prof. Ragni dell’Università di Perugia, lo zoologo Franco Perco, oltre ai rappresentanti di numerose associazioni ambientaliste e a tutti gli appassionati.

Il Centro Visite è un luogo nevralgico per i turisti in visita al Parco Naturale; al suo interno un plastico illustra con grande dettaglio tutto il territorio dell’Area Protetta e le zone limitrofe, evidenziando le emergenze naturali, paesaggistiche e storiche e personale qualificato è in grado di fornire informazioni turistiche e naturalistiche di ogni genere. Dal Centro Visite si possono raggiungere, seguendo suggestivi sentieri, il borgo antico di Pietrarubbia, l’Eremo della Madonna del Faggio sul Monte Carpegna, la Torre del Castello di Monte Boaggine e la Pieve di Carpegna.
Nella sala convegni del Centro Visite si svolgono corsi di aggiornamento, corsi di formazione e specializzazione in campo ambientale, attività di educazione ambientale per le scuole, incontri e giornate di studi.


ORARI DI APERTURA CENTRO VISITE

 

MAGGIO - SETTEMBRE

OTTOBRE - APRILE
Lunedì

Chiuso

Chiuso
Martedì

Chiuso

10 – 12
Chiuso
Mercoledì

Chiuso

10 – 12

Chiuso
Giovedì

10 – 12
 Chiuso

10 – 12
16 – 18
Venerdì

10 – 12
Chiuso

10 – 12
Chiuso
Sabato

9 – 12
16 - 18

9 – 12
16 - 18
Domenica

9 – 12
16 - 18

9 – 12
16 - 18

Centro Educazione Ambientale
La sede del Centro di Educazione Ambientale del Montefeltro si trova a Calvillano, nel Comune di Montecopiolo, alle pendici del Monte Carpegna; comprende una foresteria di 26 posti letto, completa di uso cucina, ed alcuni laboratori didattici utili al svolgere sperimentazioni scientifiche e ricerche naturalistiche.

 

[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali] [Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]