Il capogruppo dei Verdi in consiglio Regionale, Marco Moruzzi
ha presentato una interrogazione sulla realizzazione nel Dipartimento di Biochimica
dell'Università di Ancona di una ricerca pluriennale su commissione della NATO
di una proteina idonea all'uso militare batteriologico per armi di sterminio di massa.


 


Dalle dichiarazioni della stampa che riportano l'opinione dei "Disobbedienti delle Marche" e dei docenti interessati, appare necessario un approfondimento della vicenda, perché nonostante uno dei docenti abbia definito i manifestanti "un branco di ignoranti mossi esclusivamente da fini politici" nessuno dei due professori che hanno partecipato alla ricerca , il Prof. Fabio Tanfani ed Enrico Bertoli hanno smentito il possibile uso dell'adrenodossina come arma batteriologica.

 

 

 


Proprio mentre le armi di sterminio di massa sono messe sotto accusa dalla comunità internazionale, anche attraverso la recente risoluzione ONU sull'Iraq, vicende di questo genere rafforzano l'ambiguità del diverso atteggiamento da assumere a seconda di chi detiene le armi batteriologiche, visto che chi ha finanziato la ricerca è una struttura come la NATO, che non ha funzioni nel settore della ricerca pure in campo farmacologico.
Giovi ricordare che le convenzioni internazionali hanno messo al bando le armi batteriologiche.

Marco Moruzzi




[Alimentazione Naturale ] [Agricoltura Biologica] [Medicina Alternativa] [Ambiente e Benessere] [Agriturismo] [Inquinamento]
[Parchi Regionali] [Il Mare] [Energia Pulita] [OGM][Comuni Transgenici] [News] [Unione Europea] [Leggi Regionali]
[Fiere e Mercati]
[Convegni e Congressi] [News per le Imprese] [Verdi Regione Marche] [AgriNEWS] [Links] [HOME]